Stranieri in Italia: al via un monitoraggio sull’accesso al Servizio Sanitario Nazionale

Un monitoraggio sull’accessibilità e la fruibilità dei servizi sanitari territoriali pubblici da parte degli utenti stranieri presenti a qualunque titolo sul territorio nazionale: è il progetto presentato dalle associazioni riunite nel “Tavolo Immigrazione e Salute” in occasione del V° workshop nazionale InterGrIS, “Promuovere la governance territoriale per la salute dei migranti” organizzato a N...

Indicazioni per il rilascio del permesso per cure mediche previsto dal D.L. 113/2018

Con la circolare del 15 marzo 2019, n. 43323, il Ministero dell’Interno ha diffuso alcune precisazioni sul nuovo permesso di soggiorno per “cure mediche”, previsto dal D.L. 113/18 in favore degli stranieri che versano in condizioni di salute di particolare gravità.

Il decreto immigrazione e le implicazioni per la salute

Il Decreto “Immigrazione e Sicurezza” comporta serie implicazioni per il diritto alla salute delle persone migranti, richiedenti asilo e rifugiate sul territorio italiano, sia rispetto alla possibilità di accedere pienamente al Servizio Sanitario Nazionale, sia rispetto alle condizioni sociali che concorrono a determinare la salute fisica e mentale delle persone.

Illegittimo negare le cure mediche essenziali ad una persona perché priva di permesso di soggiorno

Nel nostro Paese il diritto alle cure è stabilito dall’art.32 della Costituzione, che riconosce il diritto alla salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Eppure nella pratica sempre più persone – italiane e straniere – oggi incontrano barriere nell’accesso ai servizi sanitari. Negli ultimi mesi, EMERGENCY, insi...