La sanatoria ai tempi del coronavirus. Un primo commento alla regolarizzazione

Tra i provvedimenti adottati per reagire agli effetti devastanti della pandemia causata dal COVID19 è inclusa anche la regolarizzazione dei lavoratori stranieri presenti in Italia, frutto di un difficile compromesso politico che emerge nelle diffuse aporie del testo normativo e nei numerosi ostacoli presenti sia nei presupposti sia nelle procedure.

Illegittimità costituzionale del requisito della residenza protratta per i servizi abitativi

Corte costituzionale: il requisito della residenza protratta sul territorio per accedere ai servizi abitativi pubblici è in contrasto con il principio di eguaglianza di cui all’art. 3, primo comma Cost. per l’ingiustificata disparità di trattamento, sia con il principio di eguaglianza sostanziale perché il requisito contraddice la funzione sociale dell’edilizia residenziale pubblica.