Diritti senza confini – Il diritto all’assistenza sociale dei rifugiati

La Corte di giustizia afferma che l’art. 29 della “direttiva qualifiche” obbliga gli Stati membri a riconoscere la parità di trattamento dei beneficiari di protezione internazionale nell’accesso all’assistenza sociale ed è norma produttiva di effetti diretti. Riflessioni a partire da Corte di giustizia, sentenza 21 novembre 2018 (C-713/17)

Escludere da esenzione alla tassa sui rifiuti le confessioni religiose senza intesa con l’Italia viola la Costituzione

Le Intese tra le confessioni religiose e lo Stato italiano servono ad adattare l’ordinamento italiano alle specificità di ciascuna fede religiosa, non certo a giustificare discriminazioni nei confronti delle altre confessioni religiose che ne sono prive.

L’indennità di maternità di base spetta anche se la mamma straniera non è residente alla data del parto, purché sia residente alla data della domanda

Il Tribunale di Padova, con sentenza del 12 febbraio del 2019, ha accertato il diritto di una madre straniera al pagamento dell’assegno di maternità di base, respingendo le argomentazioni del Comune di Padova che contestava la fondatezza della domanda non solo perché la madre era titolare di permesso unico lavoro, ma anche in virtù del fatto che la signora, al momento del parto, non risultava isc...