Ancora discriminazioni a Palma Campania: illegittimo il rifiuto di iscrivere al SSN i richiedenti asilo

Grazie a un intervento di “moral suasion” di ASGI, l’Asl di Palma Campania, che rifiutava l’iscrizione dei richiedenti asilo al Sistema sanitario, ha cessato la condotta discriminatoria.

La vicenda nasce da una segnalazione del SIA (sindacato immigrati autonomo) che denunciava da tempo il comportamento discriminatorio dell’anagrafe e dell’ASL del Comune di Palma Campania, consistente, da un lato nel rifiuto di iscrivere all’anagrafe i titolari di permesso umanitario o di cedolino di rinnovo del permesso di soggiorno e dall’altro nel rifiuto di iscrivere al sistema sanitario i titolari di permesso di soggiorno per richiesta d’asilo.

ASGI si è attivata inviando una diffida in data 7 febbraio u.s., sottolineando che Il comportamento dell’ASL di Palma Campania si è posto in violazione dell’art. 34 co.1 del T.U. così come modificato dalla l.132/2018 il quale prevede l’iscrizione obbligatoria “a parità di condizioni e trattamento rispetto ai cittadini italiani, dei titolari del permesso di soggiorno per richiesta asilo”.

Inoltre, scrive ASGI, “secondo le disposizioni della Circolare del Ministero della Salute del 7 marzo 2017, l’iscrizione deve avvenire anche in presenza della ricevuta della verbalizzazione della domanda di protezione internazionale, che costituisce permesso di soggiorno provvisorio”.

Per quanto riguarda la condotta assunta dall’anagrafe del Comune, ASGI ha sottolineato il contrasto con l’art. 7, comma 6 TU immigrazione, il quale prevede che: “Le iscrizioni e variazioni anagrafiche dello straniero regolarmente soggiornante sono effettuate alle medesime condizioni dei cittadini italiani” e dunque previa dimostrazione della dimora abituale nel Comune.

Dunque, impedire l’iscrizione al SS dei titolari di permesso di soggiorno per richiesta asilo e impedire l’iscrizione anagrafica ai titolari di permesso umanitario o di cedolino di rinnovo contrasta con le norme che impongono parità di trattamento in materia di iscrizione anagrafica e accesso alla salute e pone in essere una condotta discriminatoria.

A fronte della segnalazione di ASGI, l’ASL del Comune di Palma Campania ha risposto positivamente, affermando che avrebbero proceduto alle assegnazioni dell’assistenza sanitaria.

Nessuna risposta è invece giunta dall’anagrafe del Comune.

La lettera

La risposta dell’ASL

 

Foto da Pexels

Pin It