Iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo a Bologna: no al ricorso del Ministero dell’Interno, sindaci autonomi

Il Tribunale di Bologna ha dichiarato inammissibile il reclamo proposto dal Ministero dell’Interno contro la decisione del Tribunale che aveva affermato il diritto del richiedente asilo all’iscrizione anagrafica.Il Ministero aveva lamentato di non essere stato coinvolto nella causa ritenendo di essere parte necessaria. Il Tribunale ha chiarito, invece, che il sindaco quando agisce anche in qualità di ufficiale di Governo è comunque autonomo perché non è gerarchicamente subordinato al Ministero.
“E’ una vittoria del diritto e una valorizzazione del ruolo del sindaco, autorità locale perciò più vicina alla comunità” dichiara l’ASGI che sottolinea anche come la decisione del Tribunale ribadisce che il richiedente asilo non può essere trattato diversamente dagli altri cittadini italiani e stranieri.


Si veda anche

Foto: Viva l’Italia – Toto – Flickr (CC BY-NC-ND 2.0)

Pin It