Lavoratori stagionali: modificate le norme. Ancora quote disponibili per il 2016

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per la Libertà Civile e l’Immigrazione – ha emanato una circolare con cui fornisce indicazioni  alle Questure in merito alle modifiche apportate alla normativa  dall’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 203 del 29 ottobre 2016 che ha recepito la Direttiva 2014/36/UE.

Il nuovo decreto legislativo nel recepire la direttiva, ha introdotto modifiche agli articoli 5, comma 3-ter, e 24 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (Testo Unico Immigrazione – TUI) e ha abrogato gli articoli 38 e 38 bis del relativo regolamento di attuazione (decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394).

Nella circolare vengono indicate le principali modifiche ma il Ministero informa anche che non sono ancora state utilizzate  tutte le  1.500 quote riservate a questa tipologia di lavoratori .  Il decreto Flussi per lavoro stagionale 2016 consente l’invio di richieste fino al 31/12/2016 : pertanto potranno essere inoltrate richieste a favore di cittadini che abbiano i requisiti, così come sono stati riformulati dopo il Decreto 203/2016 entro tale data.


La documentazione

 

La circolare

Decreto Legislativo 9 ottobre 2016, n.203, recante attuazione della direttiva 2014/36/UE sulle condizioni di ingresso e di soggiorno dei cittadini di Paesi terzi per motivi di impiego in qualita’ di lavoratori stagionali.

Direttiva Europea n. 2014/36/UE del parlamento europeo  e del Consiglio del 26 febbraio 2014 sulle condizioni di ingresso e di soggiorno dei cittadini di paesi terzi per motivi di impiego in qualità di lavoratori stagionali

Cosa cambia : l’analisi dell’avv. Paolo Cognini – Melting Pot

INPS: Flussi 2016 – modalità di presentazione delle domande di nulla osta – Dottrina e lavoro

 


 

Si ringrazia l’Avv. Marco Paggi per la segnalazione.

Pin It