Arriva la Carta famiglia per tutti gli stranieri regolarmente residenti

Con Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 20 settembre 2017 sono stati definiti i criteri e le modalità per il rilascio della Carta famiglia, istituita con la Legge di Bilancio 208/2015

La Carta famiglia costituisce uno strumento di contrasto alla povertà che permette di accedere a numerosi sconti sull’acquisto di beni (sia generi alimentari che di altro tipo come, per esempio medicinali, libri e abbigliamento) e servizi (per esempio fornitura di acqua, energia elettrica e gas, servizi ricreativi o culturali, servizi forniti da centri sportivi e servizi turistici) ed è rivolta ai nuclei familiari costituiti sia da cittadini italiani che da stranieri purché questi siano regolarmente residenti nel territorio italiano. Oltre a quest’ultimo requisito le famiglie che ne fanno richiesta dovranno dimostrare la presenza di almeno tre minorenni nel nucleo familiare nonché un ISEE non superiore a 30.000 euro. Qualora sussistano le predette condizioni la Carta famiglia verrà rilasciata dal Comune e avrà durata biennale.

Si tratta dunque di uno strumento che, a differenza di quanto accade per la maggior parte delle prestazioni sociali, viene concesso a tutti i cittadini extracomunitari indipendentemente dalla titolarità di un permesso di lungo periodo. Potranno dunque farne richiesta i titolari di un qualsiasi tipo di permesso di soggiorno se in possesso degli altri requisiti previsti dal Decreto.

Il Decreto

Pin It