Patto UE Migrazione e asilo

Il Patto europeo su migrazione e asilo è un documento programmatico pubblicato il 23 settembre 2020 con il quale la Commissione europea ha esposto le linee guida che orienteranno il suo lavoro in tema di migrazione nel prossimo quinquennio. Contestualmente al Patto, la Commissione ha proposto una serie di riforme che modificano in modo sostanziale il sistema europeo di asilo. Come ASGI sosteniamo che, se queste riforme venissero adottate così come sono state proposte, assisteremmo ad una contrazione radicale dei diritti dei cittadini stranieri in arrivo in Europa, e di quanti siano già presenti nell’Unione. 

Per questo motivo si ritiene necessario analizzare le riforme proposte, evidenziarne le criticità e proporre strade alternative.  L’obiettivo di questa pagina è raccogliere i documenti prodotti da ASGI e da altre associazioni attive sul tema: uno strumento utile per policy makers, attivisti e altri attori coinvolti, oltre che per i singoli cittadini.  Attraverso la consultazione di questa pagina è possibile ottenere informazioni su come l’Unione europea pianifica di gestire i flussi migratori e le richieste di protezione internazionale in futuro, e informarsi sulle strade alternative proposte da ASGI e da altre organizzazioni italiane ed europee.

Qualche informazione sul Patto

Cos’è il nuovo patto su migrazione e asilo?

Come è stato per l’Agenda europea sulla migrazione del 2015, si tratta di un documento programmatico con il quale la Commissione espone le linee guida che orienteranno il suo lavoro in tema di migrazione nel prossimo quinquennio.
Nel Programma di lavoro la Commissione dichiara che si tratterà di un approccio globale, che terrà conto del profondo legame tra aspetti interni ed esterni della migrazione e che la riforma del Sistema comune di asilo rimarrà una parte centrale di questo approccio.


Perché si tratta di un documento rilevante?

In quanto documento politico e programmatico, il Nuovo patto su migrazione e asilo contiene la visione che informerà l’agire della Commissione sul fenomeno migratorio. Rappresenta quindi un momento fondamentale per il futuro delle politiche migratorie comunitarie.
Pur non essendo un documento avente forza di legge, quindi non determinando cambiamenti normativi, è di primaria importanza nell’introdurre visioni, concetti e approcci per gli anni a venire.
Per chiarire la portata di tali documenti programmatici, può essere utile ricordare che l’approccio hotspot, la riforma di Frontex, il rafforzamento della cooperazione con i paesi terzi – e quindi il rafforzamento delle politiche di esternalizzazione delle frontiere -, i progetti di redistribuzione dei richiedenti asilo, sono temi contenuti nell’Agenda europea sulle migrazioni del 2015 che hanno profondamente modificato il volto delle politiche migratorie europee.



La nostra prospettiva

Le criticità del patto europeo migrazione e asilo alla luce del contesto italiano
11 gennaio 2021
L’obiettivo del presente policy note è evidenziare le principali criticità dei meccanismi individuati dal Patto alla luce di quanto già avviene nel contesto Italiano e proporre le modifiche necessarie a implementare un sistema che assicuri il rispetto dei diritti fondamentali dei richiedenti asilo e una procedura equa ed efficiente di esame delle domande di protezione.Il nuovo patto europeo su migrazione e asilo: Le criticità alla luce del contesto italiano
Proposta di regolamento sugli accertamenti nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi – Osservazioni e proposte
18 marzo 2021
Una sintesi della nostra posizione in relazione alle proposte sulle procedure di screening, ossia quelle procedure che avvengono in prossimità delle aree di confine in seguito ad un attraversamento non autorizzato del confine esterno o sbarcati a seguito di operazioni di soccorso in mare.

Tali procedure incidono negativamente sui diritti fondamentali, impedendo o limitando fortemente l’accesso al diritto alla protezione internazionale e il diritto di difesa rispetto alle procedure di rimpatrio, con contestuale limitazione della libertà personale per periodi di tempo che di fatto risultano essere variabili ed indefiniti.
Proposta di regolamento sugli accertamenti nei confronti dei cittadini di Paesi Terzi – Osservazioni e proposte
Cosa vogliamo nel nuovo patto Ue su migrazione e asilo
16 settembre 2020
Il presente policy note, pubblicato prima dell’uscita del Patto UE, è stato inviato alla Commissione per presentare in 10 punti la nostra visione di patto europeo.

La Commissione ha ricevuto anche altre proposte presentate da cittadini, organizzazioni e associazioni. L’elenco completo è consultabile al portale della Commissione europea. In particolare segnaliamo i contributi di PICUMECREPRO ASYL – Refugee Support AegeanRefugee Rights Europe.
La nostra idea di patto europeo
in inglese
in italiano


Un podcast per raccontare le criticità

La Commissione europea ha presentato il Nuovo Patto su asilo e immigrazione, dichiarando di voler segnare un “nuovo inizio” nelle politiche migratorie. Si tratta veramente di un nuovo inizio? Quali sono i punti di rottura e quali le continuità rispetto al passato? Quali le opportunità e le principali criticità?  
Una serie di sette brevi approfondimenti cerca di rispondere a queste domande, attraverso la voce di sette soci ASGI.
Voce narrante e montaggio di Andrea Cegna.


Azioni e dichiarazioni congiunte

«Dichiarazione di Roma»: Un nuovo Patto europeo sulla migrazione e l’asilo da rivedere
15 dicembre 2020
ASGI è tra i 43 firmatari della dichiarazione di Roma, un documento sottoscritto da organizzazioni, associazioni, reti della società civile e città di tutta Europa nel quale si denunciano le nuove politiche europee per l’accoglienza dei migranti e dei rifugiati, portate avanti con il nuovo Patto sull’asilo e la migrazione.
Tavolo Asilo : Inaccettabile la proposta di patto UE su immigrazione e asilo: necessaria la revisione
14 dicembre 2020
Il Tavolo Asilo di cui ASGI fa parte chiede al Governo che in occasione del Consiglio Europeo del 14 dicembre l’Italia dichiari la propria volontà di discostarsi nettamente dall’attuale impostazione del Patto nella direzione di una riforma legislativa del sistema di asilo e immigrazione UE ancorata al rispetto dei valori fondamentali dell’Unione quale spazio comune di libertà, sicurezza e giustizia.
Patto migrazione e asilo: rivedere il modello patogeno dei megacentri
10 dicembre 2020
Diciotto associazioni impegnate nella tutela della salute di migranti e rifugiati lanciano un appello ai governi europei e agli europarlamentari. I centri di grandi dimensioni come quello di Moria, aperti in Grecia e in Italia per realizzare il cosiddetto Approccio Hotspot, hanno effetti devastanti sulla salute mentale di rifugiati e richiedenti asilo.
Il nuovo Patto sulla migrazione e l’asilo, lungi dall’essere “un nuovo inizio” come lo ha definito la Commissione europea nel presentarlo lo scorso settembre, rischia di alimentare il modello dei grandi centri di accoglienza soprattutto nei Paesi chiamati a controllare le frontiere esterne dell’Unione europea. Èquanto denunciano diciotto associazioni in un documento di analisi promosso da ASGI, INTERSOS, MDM, MEDU, MSF, SANITA’ DI FRONTIERA E SIMM e rivolto alle istituzioni e ai governi europei.
L’analisi delle associazioni
70 ONG sul patto migrazione e asilo: necessario modificare gli aspetti problematici e ampliare gli aspetti positivi
6 ottobre 2020
ASGI è parte della rete di associazioni che ha inviato una serie di raccomandazioni indirizzata a Rappresentanti Permanenti in Europa, i membri della Commissione LIBE al Parlamento europeo e leader di gruppi politici.

Altri materiali utili

ECRE – It’s hardly rocket scienceCampagna di ECRE sul patto che attraverso video e brevi documenti sintetizza criticità e proposte. Dall’esternalizzazione delle responsabilità ad un’alternativa al Regolamento Dublino (o RAMM), dalle procedure di confine all’applicazione delle norme internazionale di asilo.
Nel sito della campagna sono raccolti tutti i documenti (policy note, commenti e editoriali) prodotti dall’associazioni sul patto. Tra questi segnaliamo in particolare:
Alleviating or exacerbating crises? The regulation on crisis and force majeure – February 2021
The regulation on asylum and migration management: giving with one hand, taking back with the other – February 2021
Tightening the sore: use of EU external policies and funding for asylum and migration
PICUMCondividiamo i policy note redatti da PICUM
PICUM Recommendations on the Screening Regulation – April 2021 – EN
PICUM Recommendations on the Asylum Procedures Regulation – April 2021 – EN
PICUM Recommendations on the Crisis Regulation – April 2021 – EN
PICUM Recommendations on the RAMM – April 2021 – EN

Dalla stampaIntervista ad Anna Brambilla: Questa non è solidarietà, cresce solo l’accento sui rimpatri
24 settembre 2020
ApprofondimentiDalla Rubrica diritti senza confini: Il patto europeo sulla migrazione e l’asilo: “C’è qualcosa di nuovo, anzi d’antico”, di Chiara Favilli
professore associato di Diritto dell’Unione europea, Università di Firenze
10 febbraio 2021
FormazioniLa nuova proposta di riforma del diritto di asilo della Commissione Europea: un attacco radicale ai principi fondanti l’UEIl programma
9 marzo 2021

Pagina aggiornata al 4 maggio 2021.