Decreto sicurezza bis: l’analisi dell’ASGI

Quali sono i limiti e i contrasti delle nuove normative con la Costituzione e gli obblighi internazionali vincolanti per l’Italia?

Nel momento in cui con un nuovo Governo si discute della necessità di rivedere le politiche in materia di immigrazione anche alla luce delle osservazioni del Capo dello Stato sui cd. decreti sicurezza (d.l. 113/2018, conv. in L. 132/2018 e d.l. 53/2019, convertito con modificazioni dalla L. 8 agosto 2019, n. 77), riteniamo opportuno richiamare l’attenzione sulle precedenti osservazioni critiche fornite da Asgi nel corso dell’ultimo anno e pubblicare un nuovo documento di analisi del  c.d. “Decreto sicurezza bis” relativamente alle disposizioni inerenti il diritto dell’immigrazione, evidenziando dal punto di vista tecnico quali sono i limiti e i contrasti delle nuove normative con la Costituzione, l’ordinamento UE e gli obblighi internazionali vincolanti per l’Italia.

Il DL. n. 53/2019, convertito, con modificazioni, nella L. n. 77 /2019 Analisi critica del  c.d. “Decreto sicurezza bis” relativamente alle disposizioni inerenti il diritto dell’immigrazione


Si veda anche:

Pin It