Aperte le iscrizioni: Formazione ASGI a Roma per operatori legali, VI edizione

In avvio la scuola di formazione per operatori legali specializzati in protezione internazionale, tutela delle vittime di tratta e sfruttamento di esseri umani e accoglienza di minori stranieri non accompagnati che si terrà a Roma dal 9 ottobre 2020 al 24 aprile 2021.

Il modulo per le iscrizioni.

La scuola mira a formare la figura dell’operatore legale specializzato nella tutela dei cittadini stranieri che chiedono -o ai quali è stata riconosciuta- una forma di protezione internazionale o che versano nella condizione di vittima di tratta o grave sfruttamento ovvero si trovino in Italia in qualità di minori stranieri non accompagnati. Si tratta di una figura in Italia sostanzialmente innovativa, che non ha ancora ottenuto un suo riconoscimento formale, ma che da più parti è considerata fondamentale nel settore in esame.

A questa figura professionale si richiedono una vasta gamma di competenze interdisciplinari, che spaziano da una accurata conoscenza della normativa nazionale e internazionale di riferimento, a una buona padronanza dell’attuale quadro geo-politico; o ancora, da una dimestichezza di base con le principali nozioni di medicina legale a una spiccata capacità di costruzione della rete territoriale necessaria per assicurare la massima tutela al destinatario del servizio, nonché competenze relazionali ed antropologiche relative alla mediazione culturale.

 

Destinatari

La Scuola di alta formazione è destinata a formare 45 operatori legali, scelti fra persone che abbiano già conseguito un diploma di laurea in giurisprudenza o in altra facoltà umanistica oppure la qualifica di mediatore culturale o interprete o in alternativa che possano dimostrare una comprovata esperienza in qualità di operatore nel campo della protezione internazionale o delle migrazioni.

 

Contenuti del corso

Il corso è strutturato su 168 ore di lezioni in aula.

Le 168 ore saranno suddivise in:

  1. Lezioni di diritto (114 ore)
  2. Elementi di geo-politica (10 ore)
  3. Elementi di antropologia e etnopsichiatria (8 ore)
  4. Teorie e pratiche della mediazione culturale (10 ore).
  5. Metodologia per l’identificazione e il supporto delle vittime di violenza e tortura (4 ore)
  6. Elementi di sociologia delle migrazioni nell’attuale contesto europeo (4 ore)
  7. Tecniche di preparazione del richiedente all’audizione in Commissione territoriale (6 ore)
  8. Laboratori relazionali (12 ore)

Tutti gli incontri diversi dalle lezioni di diritto saranno svolti in co-docenza con un giurista, per garantire la piena interdisciplinarietà e l’approccio laboratoriale. Per l’ottenimento della attestazione di piena partecipazione al corso è previsto un obbligo di frequenza non inferiore al 75% delle 168 ore di lezione. Il percorso formativo si concluderà con una mattina dedicata alla valutazione del lavoro svolto. Il percorso formativo intende adottare una metodologia improntata su una comunicazione non formale e altamente partecipativa, con un largo spazio dedicato a laboratori pratici con l’esame dei casi più emblematici e delle problematiche di maggiore interesse.

Per tutta la durata del corso è previsto un servizio di supporto giuridico on line, con la possibilità di rivolgere via mail quesiti giuridici e ricevere dettagliate risposte da parte dei maggiori esperti italiani Asgi e Spazi Circolari.

 

Obiettivi del corso

Il primo risultato ottenuto attraverso la realizzazione del progetto sarà la formazione di 45 operatori legali con maggiori e aggiornati strumenti operativi. Inoltre il profilo altamente laboratoriale e partecipativo della metodologia utilizzata permette la costruzione e lo scambio di buone prassi relative all’interazione tra operatori anche grazie a strumenti elaborati e implementati tramite il corso e successivamente adottati in modo stabile per garantire sostenibilità e continuità agli obiettivi formativi e di rafforzamento della rete.

 

Requisiti e modalità di iscrizione

Costituisce requisito necessario il possesso di un diploma di laurea in giurisprudenza o in altra facoltà umanistica ovvero la qualifica di mediatore culturale o interprete, oppure la comprovata esperienza in qualità di operatore giuridico nel campo della protezione internazionale o delle migrazioni.

Il modulo per le iscrizioni.


Per ulteriori informazioni si veda il programma del corso

La locandina


Per informazioni è possibile scrivere al seguente indirizzo mail: formazione.roma@asgi.it


Foto di Dariusz Sankowski da Pixabay


Pin It