Il Comune di Crema riconosce il diritto all’iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo

Già prima della recente ordinanza del Tribunale di Firenze,  la sindaca di Crema aveva riconosciuto il diritto all’iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo.

“La sindaca, con la circolare del 7.3.2019, aveva escluso che le modifiche apportate dalla Legge 132/2018 imponessero un divieto di iscrizione anagrafica ai richiedenti asilo. Nella circolare veniva infatti adottata una lettura costituzionalmente conforme della norma, già avanzata dalla dottrina, secondo la quale, le disposizioni di cui all’art. 13 del D.l. 113 (convertito in legge 132/2018) “sono volte semplicemente ad escludere la c.d. procedura semplificata, prevista in fase di conversione in legge del Decreto Minniti che aveva introdotto l’istituto della convivenza anagrafica.”

Una volta abrogata quella previsione, resta fermo il diritto ad essere iscritti all’anagrafe a seguito dei controlli secondo la procedura “ordinaria”.

Si segnala, inoltre, la nota pubblicata nella Rubrica “Diritti senza Confini” a commento dell’ordinanza del Tribunale di Firenze a cura del dott. Gabriele Serra, Giudice civile a Cagliari.


La circolare del Comune di Crema


Foto da Pixabay

Pin It