Abbiamo raccolto fonti di informazione sul coronavirus disponibili in lingua straniera. L’informazione è l’arma vincente per sconfiggere l’emergenza Coronavirus: condividete le pagine qui riportate e segnalatele a chi non conosce bene la lingua italiana e alle organizzazioni che possono essere interessate, come scuole, servizi sociali dei comuni, associazioni di volontariato.


Fonti Istituzionali e traduzioni di documenti

World Health Organization

  • La pagina dell’Organizzazione Mondiale della Sanità offre informazioni aggiornate e fondate strutturate per tema: i falsi miti sul coronavirus; viaggi e turismo; lavoratori in ambito sanitario; pubblico generale; aziende e titolari di azienda; politici. La pagina è disponibile solo in lingua inglese.

  • Frequently Asked Questions: risposte alle domande più frequenti sul virus. Le informazioni sono disponibili in arabo, cinese, inglese, francese, russo e spagnolo.


Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha pubblicato le risposte alle domande frequenti sul Decreto #IoRestoaCasa, nelle principali lingue veicolari.


L’Associazione Diritti di Brescia ha tradotto i punti più salienti del Decreto ministeriale dell’8 marzo 2020, con le misure anti-coronavirus relative alla Lombardia (e ora estese a tutta Italia) in diverse lingue (cinese, arabo, urdu, bengalese, inglese, francese, spagnolo, russo, farsi). Qui si trovano tutte le traduzioni scritte e i file audio, disponibili anche in wolof, pulaar, bambara e pashtun.


Il Comune di Reggio Emilia propone dieci raccomandazioni da seguire, tradotte in 10 lingue.


Il Comune di Ravenna ha pubblicato sul proprio sito in 14 lingue (albanese, arabo, bengalese, bulgaro, francese, inglese macedone, pidgin english, punjubi, rumeno, russo, spagnolo, ucraino e urdu):

  • le misure preventive per il contrasto alla diffusione del coronavirus . I file sono disponibili in PDF a questa pagina.

Per informazioni:

accoglienzastranieri@comune.ra.it | Tel. 0544.485314 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, il martedì ed il giovedì anche dalle 14 alle 17 | Notizie – Politiche per l’Immigrazione


A buon diritto sul suo sito pubblica informazioni sull’accesso ai servizi, in particolare dell’ufficio immigrazione della questura di Roma .


Pagine che raccolgono informazioni e materiali utili

Il CIR ha redatto la scheda Tutto quello che devi sapere sull’emergenza Covid-19: informazioni riguardo scadenze/rinnovi di documenti, richieste di asilo, diritto di difesa in tribunale, raccomandazioni per la mobilità.


Il Giornale della Protezione Civile ha pubblicato una lista con pagine utili per cittadini stranieri che offrono o condividono strumenti e fonti di informazioni sul coronavirus.


L’associazione Cambalache ha lanciato la campagna  “Non sei solo” a sostegno dei cittadini stranieri durante l’emergenza coronavirus per fornire loro gli strumenti per sapere cosa fare in caso di sospetto contagio e adottare i giusti comportamenti e le informazioni sui servizi attivi sul territorio. La una nuova sezione sul sito e la pagina di Facebook sono aggiornate regolarmente.


ARCI con il supporto dell’UNHCR ha lanciato sul portale Jumamap una piattaforma interattiva sul coronavirus dove vengono pubblicate notizie tradotte in diverse lingue.

Il sito è in continuo aggiornamento, è possibile trovare tutte le notizie su questa pagina, disponibile in 11 lingue. In caso di segnalazioni è possibile scrivere a: numeroverderifugiati@arci.it e numeroverderifugiati@gmail.com.


Il Grande Colibrì e il Naga pubblicano materiale informativo sul nuovo coronavirus SARS-CoV-2 e sull’epidemia di COVID-19 in Italia in diverse lingue. Questa pagina è aggiornata di ora in ora, con l’aggiunta o l’aggiornamento dei materiali sia per le lingue già presenti sia per nuove lingue.

  • Coronavirus: posso uscire di casa? Quando? Perché? Su questa pagina trovate tradotti in alcune lingue (al momento albanese, arabo, francese, inglese, portoghese e spagnolo) testi e video che parlano di come, quando e per quali motivi è possibile muoversi dal proprio domicilio. 

  • Coronavirus: informazioni per richiedenti asilo

Le associazioni incoraggiano chiunque sia in grado di tradurre queste notizie in nuove lingue a contattarle per contribuire alla divulgazione di una corretta informazione.


Coronavirus in Italia: una guida in diverse lingue – Chi chiamare se si ha bisogno di aiuto e come funzionano le restrizioni in tutta Italia. Guida tradotta da Il Post in diverse lingue.


Un gruppo facebook #Istayathome – Advices for foreigners in Italy, nato da un’idea di alcuni operatori sociali siciliani, fornisce informazioni ai cittadini stranieri. Qui la presentazione: “Il gruppo vuole favorire un’informazione diffusa e corretta, fra gli stranieri in Italia, riguardo l’emergenza coronavirus – The group wants to promote widespread and correct information among foreigners in Italy about the coronavirus emergency – Le groupe souhaite promouvoir une information large et correcte d es étrangers en Italie sur l’urgence du coronavirus.”


CDC – Centers for Disease Control and Prevention dedica ampio spazio, sul proprio sito alle informazioni multilingua riguardanti le norme igieniche e di comportamento per prevenire il contagio.


Catania solidale è un sito che raccoglie le iniziative nel territorio catanese di supporto psicologico e materiale attivato dal Comune di Catania, associazioni, gruppi spontanei e cittadini. La pagina dedicata ai cittadini stranieri oltre a raccogliere materiale informativo, segnala servizi di assistenza legale, sanitaria ed educativa.

Video

Arca di Noè ha realizzato i video coinvolgendo i suoi lavoratori mediatori linguistici e culturali. La campagna Stopcovid19 vuole, attraverso videoselfie, rendere più accessibili le regole di comportamento diffuse dall’Istituto Superiore della Sanità, il Ministero della Salute, le Regioni, gli Ordini professionali e le Società scientifiche. I video sono disponibili in lingua Bengali, Mandinka, Bambarà, Tigrino, Wolof, Arabo, Somalo, Francese, Urdu, Dari, Pashtu, Curdo. In questo modo sarà possibile raggiungere le principali comunità provenienti da oltre 60 Paesi di Africa, Asia e Medio Oriente che potrebbero essere in Italia da poco tempo e non avere la padronanza della lingua italiana.


Canale YouTube #ItDependsOnUs lanciato dal Consorzio Il Nodo soc. coop. (Sicilia): una campagna di sensibilizzazione lanciata dai progetti SPRAR/SIPROIMI di Acireale e Catania tramite 9 video realizzati dal consorzio Il Nodo in altrettante lingue, tra cui mandingo, pulaar e pashto.


Associazione Camera a Sud di Lecce ha creato diversi video multilingue informativi sul coronavirus e su come compilare il modulo per gli spostamenti. I video sono raccolti nel canale YouTube e sono disponibili in Arabo, Wolof, Pasthu, Inglese, Francese, Bambara.


La cooperativa Odissea ha girato dei video informativi in singalese, arabo russo e Pidgin English.


Il Consorzio Comunità Brianza ha prodotto una serie di video in cui gli operatori spiegano come comportarsi in questo periodo emergenziale: come pulire la casa, come pulire il bagno,  come lavarsi le mani, come misurarsi la febbre. I video sono tradotti in inglese, francese, broken english, bambara, urdu, wolof e bangla.


SPRAR/SIPROIMI Enea Mantova ha diversi video multilingue sulle principali disposizione normative riguardanti l’emergenza Covid-19,  prodotti internamente con il supporto di operatori e mediatori linguistico culturali:


Emergency ha pubblicato sul canale Youtube la raccolta video multilingue Stop Covid-19: follow the rules!


Il Progetto Mediato ha realizzato una serie di video di formazione giuridica sull’impatto dell’emergenza sanitaria Covid19 su cittadini/e stranieri/e.

Il primo video affronta le conseguenze dell’emergenza sanitaria COVID-19 sui percorsi dei minori stranieri non accompagnati (MSNA) dopo i 18 anni. Avv. Eleonora Vilardi, ASGI: guarda il video.

Per approfondire: vai alla scheda | Per essere sempre aggiornato: le Video-lezioni

Opuscoli informativi

L’Associazione Differenza Donna ha redatto un opuscolo che riassume in modo chiaro le direttive in relazione ai permessi di soggiorno. I permessi di soggiorno nel periodo di emergenza Covid-19.


L’Ordine degli assistenti sociali del Piemonte ha pubblicato una nota su quesiti di interesse relativamente a comportamenti da adottare, sulle richieste di verifica da parte delle forze di permesso di soggiorno e sulla gestione dei minori.


A buon diritto ha pubblicato informazioni utili relative all’accesso in Questura, al rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno, procedimenti di espulsione e sanzioni a causa dell’inosservanza dei provvedimenti di emergenza Coronavirus. Le informazioni sono disponibili in inglese, francese, arabo spagnolo e tagalog a questa pagina.


L’OIM ha creato un opuscolo tradotto in 21 lingue sul virus, sulle modalità di contagio e su come poter fare la propria parte per ostacolarne la diffusione. Consultare questa pagina per eventuali traduzioni ulteriori.


L’associazione Alterego – Fabbrica dei Diritti ha preparato un opuscolo multilingue che spiega le norme di comportamento riguardo agli spostamenti dai loro luoghi di residenza o domicilio.


Sul sito di MeltingPot A cura di Pensare Migrante l’informativa legale FAQ covid-19 su permessi di soggiorno, ricorsi, istanze di protezione internazionale ( ita – eng – fr – ʿarabī عَرَبيْ ).


L’Ordine Nazionale Psicologi ha pubblicato un vademecum psicologico per affrontare l’emergenza Coronavirus senza paura, disponibile in italiano, inglese, tedesco, sloveno.


La scuola Frisoun dell’associazione Giunchiglia 11, in collaborazione con il comune di Nonantola, ha tradotto in diverse lingue i consigli igienici del Ministero della salute: albanese, arabo, bosniaco, francese, inglese, italiano, punjabi, romeno, russo, spagnolo, tailandese, twi, urdu, ucraino.


Save the Children traduce in diverse lingue 10 suggerimenti per parlare di coronavirus ai bambini.
Qui la raccolta di articoli e video (in lingua italiana con i sottotitoli in italiano).


UNICEF mette a disposizione delle famiglie in un portale dedicato al Covid-19 materiale e video informativi (in più lingue) su come proteggere i propri bambini.


FIMP – Federzione Italiana Medici Pediatri ha pubblicato un decalogo per le famiglie disponibile in 7 lingue.


Le psicologhe di Terre des Hommes hanno redatto un agile prontuario di suggerimenti per le famiglie con bambini. Un insieme di consigli pensati per gestire con serenità questo periodo così complicato. I consigli sono anche disponibili in lingua straniera. I PDF sono disponibili in lingua inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, romeno e albanese.


Il Ciac Onlus (Parma) immigrazione asilo e cooperazione onlus propone, in lingua, le regole di comportamento da tenere e le misure di protezione di base per contrastare la diffusione del virus.

Numeri Utili e iniziative di supporto

Per tutti coloro che non hanno un medico di base e che vorrebbero un consulto telefonico sul nuovo coronavirus, Médecins du Monde – Missione Italia ha messo a disposizione un numero di telefono per parlare con un medico, in francese, inglese, e italiano.

☎ Ecco il numero da chiamare: +39 3510221390

Rifugiati e richiedenti asilo possono invece contattare un Numero Verde che rimarrà attivo per garantire orientamento e accesso ai servizi medico-sanitari avvalendosi della consulenza dei medici di Médecins du Monde – Missione Italia, in collaborazione con UNICEF.

☎ Il Numero Verde per richiedenti asilo e rifugiati: 800 905 570, (raggiungibile anche tramite Lycamobile: 3511376335) 

Il progetto è gestito dall’ Arci nazionale, con il supporto di UNHCR Italia – Agenzia ONU per i Rifugiati.


L’Associazione Etnopsicologia Analitica ha attivato un numero gratuito che rimarrà attivo fino alla fine dell’emergenza per offrire supporto psicologico a persone migranti e a chi lavora nelle strutture di accoglienza. Il volantino dell’iniziativa.

☎ 3404202345, dalle 10 alle 13, dal lunedì al sabato

☎ 3202662274 dalle 15 alle 19, dal lunedì al venerdì


Diversa/mente, Associazione per la psicologia transculturale e la convivenza interetnica, mette a disposizione un supporto psicologico transculturale online per l’emergenza Covid-19. La prestazione può prevedere, se necessario, la presenza di un mediatore culturale e/o di un antropologo. La prestazione ha la finalità di promuovere e di tutelare il benessere di: persone, gruppi, operatori, comunità.

☎ 347 0905738, dalle 10 alle 16: si può telefonare o mandare un sms col proprio nome

Oppure inviare una mail a: diversamente.bologna@gmail.com

Materiale informativo disponibile in italiano, inglese, francese e arabo.


L’Associazione Psicologi nel Mondo lancia un’azione di supporto virtuale ai mediatori interculturali, proponendo degli incontri in videoconferenza per “condividere le criticità che stanno affrontando direttamente e con le persone per cui lavorano”.


Gruppo Abele ha attivato una linea telefonica Covid-19 che offre sostegno psicologico alla cittadinanza, agli operatori sanitari e tutti coloro che vivono una situazione di sofferenza e disagio provocata da questo grande stravolgimento della nostra quotidianità. 

011 3841040 in orario 15 – 20, 7 giorni su 7


Oltre a materiali di facile lettura, l’associazione Cambalache mette a disposizioni il numero whatsapp 351.0901647 – disponibile a ricevere chiamate da lunedì a venerdì dalle 11 alle 13.


Progetto FARI, finanziato a valere sul Fondo PON Legalità, è realizzato dalle ASL Taranto, Brindisi e Lecce in partenariato con l’associazione Camera a Sud di Lecce mette a disposizione un servizio telefonico per richiedere informazioni sul Coronavirus in 16 lingue, a supporto del numero verde regionale.

Di seguito orari, numeri e lingue coperte:

Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 14 | Martedì e giovedì dalle 8 alle 18

☎ 099-4585489 – Lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo, russo, polacco, serere, wolof, fula

☎ 0831-510416 – Lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo, tedesco, albanese, rumeno, turco, kassonke, bambara, mandinga, pashto, urdu, puular


NAIM (National Association of Intercultural Mediators) ha attivato un servizio di mediazione interculturale gratuito mettendo a disposizione di cittadini stranieri sportelli informativi per rispondere a diverse necessità. Il NAIM può prestare le proprie professionalità per chi ha problemi a comprendere le normative e le disposizioni relative al COVID-19, chi ha difficoltà nel reperire beni di prima necessità, o necessità ad accedere a sostegni di reddito, mediazioni in ambito sociosanitario e supporto legale puoi contattare.

☎ 320 8628939 | naimnazionale@gmail.com


Less impresa sociale mette a disposizione un numero verde per rispondere a diverse necessità tra cui l’orientamento per cittadini stranieri ai servizi pubblici, assistenza legale e mediazione linguistica. La locandina

☎ 800 119 477 | tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00


ARCI Bari ha messo a disposizione un numero da chiamare per ricevere supporto psico-sociale e per offrire ascolto attivo. Il servizio è disponibile dalle 16:00 alle 19:00 anche su whatsapp e Skype ai numeri:

☎ +39 3938393197 | servizio in italiano, inglese e francese

☎ +39 3248886873 solo in italiano


Iniziative di solidarietà

  • Imprese e associazioni hanno messo e metteranno a disposizione servizi gratuiti. Puoi consultare qui i servizi e le soluzioni innovative cui puoi accedere grazie all’iniziativa di solidarietà digitale del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione.
    Noi segnaliamo in particolare il corso di italiano di Didaelkts della durata di tre mesi che si rivolge a tutti coloro che intendono imparare l’italiano come seconda lingua. Il corso dispone di 16 lingue di interfaccia: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Russo, Rumeno, Bulgaro, Serbo, Svedese, Finnico, Arabo, Giapponese, Cinese, Polacco. DIT 4.05 è anche uno strumento didattico completo e flessibile per docenti/formatori che desiderano introdurre le tecnologie digitali nei loro corsi (per esempio finalizzati al conseguimento delle certificazioni CELI, PLIDA, CILS, Ele.IT). Il livello Principiante è il primo di un corso completo di 4 livelli, per un totale di 104 unità (pari a circa 370 ore di studio).

  • Covid19Italia.help è un progetto che nasce grazie al sostegno di ActionAid per dare una risposta partecipata all’emergenza coronavirus in Italia. Il suo obiettivo è, prima di tutto, quello di creare e alimentare un luogo utile a tutte le persone interessate da questa emergenza.
    In particolare, si raccolgono e si rendono facilmente fruibili fonti istituzionali, offerta aiuto, raccolta fondi, fake news, informazioni utili, richiesta aiuto, donazioni materiali/strumenti, servizi e iniziative solidali private, servizi e iniziative solidali pubbliche, consegne e commissioni, didattica a distanza, sostegno al lavoro, contatti utili, giochi/intrattenimento bambini, intrattenimento adulti/attività culturale, supporto psicologico.
    Siamo tutti inviatati a contribuire al progetto anche facendo segnalazioni in modo da ampliare il materiale disponibile, portando le proprie competenze ed esperienze e qualche ora di volontariato a disposizione del progetto stesso, partecipando attivamente al progetto nel “team” di sviluppatori, in generale dando una mano per quel che si sa fare. Tutti i canali per contattare chi fa già parte di Covid19Italia.help sono elencati qui.

La pagina è in continuo aggiornamento e vi invitiamo a segnalarci pagine ed iniziative scrivendoci a info@asgi.it.