Pisa, Alta formazione sul diritto di asilo per avvocati e magistrati

Il Corso di alta formazione in tema di accesso alla procedura di asilo e diritto ad un rimedio effettivo nasce nell’ambito del progetto FAIR PLUS: Fostering Access to Immigrant’s Rights – Practical training for Lawyers and jUdgeS (2018-2021), finanziato dalla Commissione europea con l’obiettivo di promuovere una più ampia protezione giurisdizionale dei diritti fondamentali dei migranti nell’Unione europea.

Il corso si terrà dal 3 al 5 dicembre 2019 ed è destinato ad un massimo di 15 avvocati interessati ad approfondire il diritto dell’immigrazione e che già operano nel settore. L’elenco degli ammessi al corso sarà pubblicato sul sito internet della Scuola Sant’Anna.

Il corso è rivolto anche a 50 magistrati selezionati dalla Scuola Superiore della Magistratura.

La classe sarà composta da un numero massimo di 65 partecipanti.


Il programma


Nell’ambito del Corso saranno indagati i seguenti temi: la disciplina in tema di accesso alla procedura di asilo (tra diritto internazionale e dell’Unione europea e diritto nazionale); la tutela del diritto ad un rimedio effettivo in tema di asilo e l’applicazione di tale principio ad alcuni casi studio in tema di procedure accelerate, procedure di impugnazione e assistenza legale (incluso l’accesso al gratuito patrocinio), comunicazione e interpretariato. Una particolare attenzione sarà dedicata all’onere della prova nelle procedure di asilo, tema che sarà analizzato nell’ambito di una tavola rotonda con esperti di vari settori, e alla valutazione di credibilità del richiedente asilo, indagata anche alla luce della rilevanza che possono assumere le informazioni sui Paesi di origine.

Obiettivi formativi

L’obiettivo formativo del Corso è di offrire una formazione completa e approfondita sulla disciplina giuridica in tema di asilo, alla luce degli interventi riformatori che hanno di recente caratterizzato la materia, tra i quali in particolare il decreto Minniti-Orlando – d.l. 17 febbraio 2017, n. 13, convertito con modifiche dalla legge 13 aprile 2017, n. 46 – ed il cd. “Decreto Sicurezza” – d.l. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito in legge 1 dicembre 2018, n. 132.Attività: 

Oltre all’attività di didattica frontale, saranno previsti anche laboratori e lezioni articolate attraverso l’esame di casi. Al fine di stimolare momenti di confronto tra i partecipanti, saranno inoltre organizzate apposite sessione di dibattito e lavori di gruppo.Attestato: 

Al termine del Corso, a coloro che avranno frequentato almeno l’90% dell’intero percorso formativo, la Scuola Superiore Sant’Anna rilascerà un attestato di partecipazione, con valore nei limiti consentiti dalla legge.


Maggiori informazioni sulla pagina dedicata all’iniziativa

Pin It