Camini (Reggio Calabria) : comunicato di solidarietà dell’ASGI

L’ASGI esprime la propria vicinanza e solidarietà al sindaco di Camini (Reggio Calabria), Giuseppe Alfarano, cui ignoti, nella notte tra martedì 28 e mercoledì 29 agosto hanno dato alle fiamme la propria auto.

Il borgo di Camini, sulla costa jonica calabrese, è caratterizzato da un progetto di accoglienza Sprar il cui valore è ovunque riconosciuto. Grazie ai migranti, Camini ha trovato nuova linfa vitale: le case, abbandonate dagli originari abitanti, sono ora abitate da persone provenienti da Siria, Marocco, Nigeria, Libia, Mali, Ghana, Pakistan, Bangladesh, Iraq, Ucraina, Gambia, Senegal, Costa d’Avorio, Sudan, Eritrea ed Etiopia.

Persone provenienti da paesi diversi interagiscono con le persone del luogo. Grazie alle prime sono state recuperate tradizioni locali che rischiavano di scomparire. Sono nati laboratori per l’artigianato, per i prodotti tipici, per l’abbellimento del borgo.

Camini dimostra come si possano coniugare l’esperienza umanitaria dell’accoglienza con la rivalutazione del territorio.

E’ la prova, assieme a comuni quali Riace ed Acquaformosa, dei generali vantaggi dell’accogliere.

Tale modello di integrazione è da tempo all’attenzione dei media nazionali e internazionali con servizi sull’emittente araba Al Jazeera, Le Monde, El Pais,  National Geographic, la tv slovena e altre testate.

L’ASGI, nell’esprimere la propria solidarietà al sindaco Giuseppe Alfarano, augura buon lavoro allo stesso, alla cooperativa “Jungi Mundu” ed all’intera comunità di Camini unita in tale ammirevole progetto di accoglienza.

 

Pin It