L’Inps condannato a correggere sul sito le informazioni in tema di indennità di maternità di base alle madri straniere

Il tribunale di Milano con ordinanza del 6 novembre 2015 ha ordinato al Comune di Milano e all’INPS di rimuovere dai rispettivi siti la limitazione alle sole madri lungo soggiornanti del diritto alla indennità di maternità di base.

Anche secondo il tribunale di Milano l’indennità di maternità di base spetta, in forza di una lettura costituzionalmente orientata dell’art. 74 Dlgs 151/01, anche alle cittadine di paesi terzi prive di permesso di soggiorno di lungo periodo. Il giudice, oltre ad attribuire la prestazione alla ricorrente, ha ordinato al Comune di Milano e all’Inps di rimuovere dai rispettivi siti qualsiasi riferimento alla requisito del permesso di lungo periodo. I due enti dovranno a questo punto adeguare non solo le informazioni rese sul sito ma anche la gestione delle domande, consentendo la presentazione delle stesse a tutte le madri straniere.

Pin It