Italia condannata dalla CEDU: il permesso di soggiorno per motivi famigliari doveva essere riconosciuto al partner same-sex

Con la decisione Taddeucci e McCall contro Italia del 30 giugno, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per non aver concesso al partner omosessuale (straniero extra UE) stabilmente convivente con un cittadino italiano, il permesso di soggiorno per motivi familiari.

ASGI alla Prefettura di Brindisi : i minori non accompagnati non possono essere accolti al centro di Restinco

Strutture come queste non solo non sono adeguate e non rispondono alle esigenze di protezione di una categoria vulnerabile quale appunto quella dei minori tanto più se soli, ma anzi ne compromettono il criterio del superiore interesse ribadito dalle norme, ponendolo in evidente condizione di pregiudizio ed esponendolo a situazioni di rischio.

Accoglienza dei minori stranieri non accompagnati

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 23 maggio 2015  il decreto del Ministero dell’Interno 27 aprile 2015 “Modalita’ di presentazione delle domande di contributo, da parte degli enti locali, per i servizi finalizzati all’accoglienza nella rete SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di minori stranieri non accompagnati”.