Eliminare gli ostacoli nell’accesso degli stranieri agli alloggi pubblici

In una nota rivolta a tutti gli amministratori comunali e regionali, nonché al Governo, l’ASGI interviene nuovamente sulla questione “documenti aggiuntivi ” attestanti l’assenza di immobili di proprietà nei Paesi di origine, richiesti ai cittadini stranieri che fanno domanda di accesso agli alloggi pubblici alla luce della pubblicazione del decreto del Ministero del Lavoro su quali Paesi possono effettivamente produrre tali documenti .

Numerose leggi regionali (Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Abruzzo, ecc.) prevedono che possano accedere agli alloggi pubblici solo coloro che non possiedono un immobile in proprietà in nessun Paese del mondo.

Ciò ha comportato la non ammissione o cancellazione dalle graduatorie di molte famiglie straniere, anche in condizione di grave bisogno.

ASGI, che ha già avviato contenziosi in materia davanti a vari Tribunali, denuncia l’ ingiustizia e l’ illogicità di tali previsioni .



Foto da Pixabay

Pin It