ASGI: come monitorare e contrastare prassi e condotte illegittime dopo il Decreto sicurezza e immigrazione

Le norme del Decreto Legge 113/2018 (Legge 132/2018) stanno incidendo sulle possibilità di accesso a diversi diritti finora riconosciuti ai cittadini stranieri che sono regolarmente presenti sul territorio italiano a seguito della richiesta di protezione internazionale. ASGI  ha elaborato una guida per supportare cittadini, enti di tutela e le organizzazioni sul territorio.

Il vademecum vuole  fornire informazioni semplici e comprensibili sui diritti dei cittadini stranieri richiedenti la protezione internazionale in Italia in merito, tra l’altro,  all’iscrizione anagrafica, all’accesso ai servizi erogati sul proprio territorio (pubblici o privati), all’iscrizione al Centro per l’impiego o all’apertura di un conto corrente bancario.

Attraverso le indicazioni  sui testi normativi  su cui tali diritti si fondano e  segnalando le modalità  pratiche con cui tali diritti possono essere esercitati , si vuole favorire una  maggiore consapevolezza  e  una capacità per contrastare condotte e prassi illegittime .

Si invitano i cittadini, gli enti e le organizzazioni  a segnalarci  i casi nei quali fosse impedito o ostacolato illegittimamente ai richiedenti la protezione internazionale l’ accesso ai diritti loro riconosciuti dalla normativa, contattando i soci locali o il servizio antidiscriminazione ( antidiscriminazione@asgi.it, 3515542008)


La violazione dei diritti dei richiedenti la protezione internazionale dopo l’entrata in vigore del d.l. 113/2018 – Come monitorare e contrastare prassi e condotte illegittime


 

 

 

 

Pin It