Alloggi ERP: incostituzionale la richiesta di documenti aggiuntivi e la “sopravvalutazione” della lungo residenza

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 9 del 29 gennaio 2021, accogliendo il ricorso proposto dal Governo, ha dichiarato incostituzionali due norme della regione Abruzzo relative all’accesso agli alloggi pubblici, affrontando questioni che in realtà riguardano le normative presenti anche in molte altre Regioni e in molti Comuni.

Corte Costituzionale: illegittimo il requisito della residenza quinquennale per l’accesso a una misura di contrasto alla povertà

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 7/2021 del 22 gennaio 2020, ha dichiarato l'illegittimità dell'art. 9 c. 51 lett. b) della L.R. FVG n. 13/2019 che prevedeva un requisito di anzianità di residenza quinquennale sul territorio regionale per l'accesso ad una misura di contrasto alla povertà.

Incostituzionale il limite di residenza per gli incentivi occupazionali

La Corte Costituzionale, con la pronuncia n. 281/2020, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 88 della L.R. Friuli Venezia Giulia n. 9/2019 che limitava la concessione di incentivi occupazionali alle imprese per le assunzioni, l'inserimento o la stabilizzazioni di lavoratori solo ai casi in cui i lavoratori assunti fossero residenti continuativamente nel territorio regionale da a...

Respinto l’appello del Comune di Lodi. Confermata l’uguaglianza tra italiani e stranieri

La Corte d’Appello di Milano, con sentenza emessa oggi (pres. Canziani, est.Vicedomini) ha respinto l’appello del Comune di Lodi sulla questione della discriminazione degli stranieri nell’accesso ai servizi comunali (che rientrano nell'alveo delle prestazioni sociali agevolate disciplinate dal DPCM n. 159/2013)

Reddito di cittadinanza: denuncia delle Associazioni alla Commissione UE sul requisito dei 10 anni di residenza

ASGI, Avvocati per Niente, Naga e “L’Altro diritto” hanno depositato il 19 novembre u.s. una denuncia alla Commissione Europea chiedendo che Bruxelles apra una procedura di infrazione contro l’Italia in relazione al requisito di 10 anni di residenza in Italia per l’accesso al reddito di cittadinanza.

Bonus asili nido: Il Tribunale di Milano mette fine alla discriminazione degli stranieri

Con ordinanza del 10 novembre il Tribunale di Milano ha dichiarato illegittima e discriminatoria l’esclusione dal “bonus asili nido” degli stranieri privi del permesso di lungo periodo e ha ordinato all’INPS e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri di consentire l’accesso alla prestazione a tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti.