Pubblicate le disposizioni di attuazione del cd. “bonus asilo nido”: esclusi tutti gli stranieri salvo i lungosoggiornanti

Con il DPCM 17.2.2017, pubblicato in GU  il 18.4.2017, trovano  attuazione le agevolazioni per la frequenza agli asili nido pubblici e privati previsti dall’art. 1 comma 355 della L. 232/2016: oltre a italiani e comunitari il beneficio viene riconosciuto solo ai lungosoggiornanti. 

Italia condannata dalla CEDU: il permesso di soggiorno per motivi famigliari doveva essere riconosciuto al partner same-sex

Con la decisione Taddeucci e McCall contro Italia del 30 giugno, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per non aver concesso al partner omosessuale (straniero extra UE) stabilmente convivente con un cittadino italiano, il permesso di soggiorno per motivi familiari.

L’INPS esclude gli stranieri dalla pratica legale presso le sedi dell’avvocatura dell’Istituto

Chiunque abbia frequentato un corso di laurea in Giurisprudenza in Italia ha avuto modo di condividere studio e lezioni con colleghi e colleghe provenienti da paesi non UE. Le laureate e i laureati di nazionalità non UE dei nostri corsi di giurisprudenza non possono però svolgere la pratica forense presso gli uffici centrali e regionali...

Cassazione: dubbi di incostituzionalità delle limitazioni nell’accesso degli stranieri ciechi alle prestazioni sociali

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza della sez. lavoro n. 11053 del 20 maggio 2014, ha sottoposto alla Corte Costituzionale la questione di legittimità costituzionale dell’art. 80 c. 19 della legge 23.11.2000, n. 388, nella parte in cui subordina al requisito della titolarità della carta di soggiorno la concessione agli stranieri legalmente soggiornanti della pensione...

Il divieto assoluto del ‘velo islamico integrale’ in Francia non viola la CEDU

Con la sentenza pronunciata il 1 luglio scorso nel caso S.A.S. c. Francia (n. 43835/11), la Corte europea dei diritti dell’Uomo ha ritenuto che la legge francese dell’11 ottobre 2010 che proibisce l’occultamento del volto negli spazi pubblici non determina una violazione della Convenzione europea dei diritti umani e specificatamente del diritto al rispetto della...

UNAR: Parere su prestazioni sociali familiari e Accordi euromediterranei

L’11 giugno scorso, l’UNAR (Ufficio Nazionale Anti-Discriminazioni Razziali) ha inviato ad un Comune italiano che l’aveva richiesto un parere riguardo all’accesso di alcuni cittadini tunisini e marocchini all’assegno INPS per nuclei familiari numerosi, previsto dall’art. 65 della l. n. 448/1998 (D.M. 21.12.2000, n. 452). Il Comune aveva richiesto il parere dell’UNAR in relazione al fatto......

Osservazioni conclusive e raccomandazioni all’Italia del Comitato ONU sull’eliminazione delle discriminazioni razziali

Il Comitato delle Nazioni Unite per l’eliminazione della discriminazione razziale (CERD)  ha diffuso il 9 marzo scorso le proprie osservazioni conclusive e le proprie raccomandazioni in merito al rapporto periodico  sottoposto dalle autorità italiane e discusso nel corso delle riunioni tenutesi il 5 marzo scorso. Le raccomandazioni ed osservazioni conclusive del Comitato sono state adottate......