A Verona nuova commissione per il riconoscimento della protezione internazionale

Il Ministero dell’Interno informa che dal 2 febbraio è operativa la Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Verona, competente per l’esame delle domande nelle regioni Veneto e Trentino Alto Adige. Il suo ambito comprende le province di Verona, Vicenza, Treviso, Belluno, Trento e Bolzano, mentre per quelle di Padova, Venezia e Rovigo è attiva una sua sezione, istituita a Padova.

La commissione territoriale, che ha sede in prefettura ed è presieduta dal viceprefetto Anna Sabato, è composta da rappresentanti della Polizia, del comune e dell’Alto commissariato delle nazioni unite per i rifugiati (United nations High Commissioner for Refugees-Unhcr), e fa capo – come anche la sezione di Padova – alla Commissione nazionale per il diritto di asilo del ministero dell’Interno.
L’attivazione della commissione territoriale consentirà la riduzione dei tempi di attesa per chi richiede la protezione internazionale, sottolinea la prefettura, nel territorio della quale sono presenti attualmente 359 profughi.
L’operatività di una commissione territoriale accelererà anche, in caso di accoglimento della domanda, i tempi necessari alla definizione dello status del richiedente, passaggio necessario per poter poi lavorare.
Pin It