Le Strade del Mondo: primo seminario online venerdì 30 aprile

L’edizione 2021 de Le Strade del Mondo rifletterà sull’avvio di una possibile raccolta di voci fuori luogo, intesa come elemento costitutivo del futuro Luogo per la memoria “Davanti a Villa Emma”.

La Fondazione Villa Emma nasce da una storia di guerra e persecuzione ma anche di solidarietà e di accoglienza. La Scuola di formazione “Le strade del mondo” prende spunto dalla memoria di quegli avvenimenti, occupandosi di chi oggi è in fuga da situazioni di conflitto o per necessità, portando in primo piano il tema della consapevolezza e della responsabilità dei singoli e collettiva di fronte alle emergenze sociali e umanitarie che segnano il nostro tempo. 

Le Strade del Mondo è un progetto della fondazione Villa Emma, realizzato con la collaborazione di Giunchiglia-1, ASGI, Else Edizioni, Asnada, Gli asini.

In questa edizione tenteremo di attivare un doppio sguardo che aiuti a sviluppare metodi di raccolta innovativi e prospettive che si allontanano dalla logica dominante, ridefinendo il ruolo di ricercatore e ricercato e collocando i loro interpreti in un intreccio di competenze e funzioni.


Polifonie

Il primo incontro di venerdì 30 aprile 2021 dalle 15:00 alle 19:00
Per partecipare registrarsi a questo link.

Il primo incontro ha come titolo “Polifonie” e vuole segnare l’apertura di un dialogo sulle traiettorie di sguardi e le ibridazioni metodologiche e culturali che si creano nella relazione tra persone di diverse provenienze.

Interverranno storici, sociologi, avvocati e operatori che da anni si confrontano con storie migranti e persone che percorrono le nostre strade alla ricerca di forme d’asilo. La pluralità degli approcci che animerà i loro discorsi ci condurrà a considerare da più prospettive questioni come l’alterità, la sua costruzione sociale e politica, nonché ad adottare uno sguardo che ne permetta la decostruzione e l’interpretazione.

Pin It