Migranti nei CIE: predisposti modelli per presentare le istanze di libertà da Antigone e ASGI

Il 25 novembre 2014 sono entrate in vigore le nuove norme contenute nella Legge 30 ottobre 2014, n. 161.

L’ASGI, nei giorni scorsi, aveva diffuso un primo documento di analisi delle novità introdotte .

Secondo l’ASGI “La nuova legge sostituisce l’intero comma 5 dell’art. 14 TU che disciplina la convalida e la proroga dei termini di trattenimento nei Centri di identificazione ed espulsione.E’ sicuramente la parte più innovativa delle modifiche introdotte dall’art. 3 della legge 161/2014, se non altro perché riduce drasticamente i termini massimi di trattenimento: da 18 mesi a 90 giorni.Occorre tuttavia esaminare con attenzione la nuova disciplina foriera di dubbi interpretativi di non agevole soluzione“.

A partire dal 25 novembre 2014, data di entrata in vigore della legge, molti dei migranti attualmente presenti nei CIE potrebbero, tuttavia,  risultare vittime di trattenimenti illegittimi.

Per questo motivo ASGI sta monitorando la situazione e, in collaborazione con l’associazione Antigone, ha predisposto un modello di istanza di riammissione in libertà per chi è trattenuto nei CIE da oltre 90 giorni.

L’associazione Antigone ha predisposto un ulteriore modello per chi è trattenuto nei CIE dopo aver scontato 90 giorni di detenzione.

Approfondisci seguendo la pagina tematica su allontanamenti ed espulsioni .

 

Foto Credit: Marite Toledo

Pin It