Dietrofront alle discriminazioni in Basilicata dopo l’intervento di ASGI e LUNARIA

La Regione Basilicata ha approvato una Delibera in materia di sostegno alla locazione con la quale richiedeva la residenza di 10 anni nel territorio nazionale o di 5 anni in quello regionale, requisiti dichiarati incostituzionali dalla Corte con la sentenza n. 166/2018.

Il Comune di Matera ha invece pubblicato un bando discriminatorio per assumere autisti di scuolabus escludendo tutti i cittadini extra UE dalla possibilità di partecipare.

A seguito dell’intervento del servizio antidiscriminazione, della sezione territoriale dell’ASGI e dell’Associazione Lunaria, entrambe le discriminazioni sono state rimosse.

La Regione Basilicata, in data 6 agosto 2020, ha infatti approvato una nuova Delibera con la quale ha disposto la riapertura del bando per l’assegnazione del contributo affitti espungendo i requisiti dichiarati incostituzionali.

Il Comune di Matera, che aveva inserito una barriera all’accesso al bando pubblico per autisti di scuola bus, in data 19 agosto ha risposto alla contestazione delle Associazioni comunicando di aver modificato il bando di concorso al fine di consentire la partecipazione di tutti i cittadini extra UE indicati all’art. 38 d.lgs. 165/2001, di aver provveduto alla riapertura dei termini per la presentazione delle domande e di averne dato adeguata pubblicità sul sito istituzionale.

Tali episodi dimostrano l’importanza e la necessità di effettuare un costante monitoraggio sulle attività della PA, al fine di evitare che odiose discriminazioni (talvolta perpetrate in maniera involontaria) vengano poste in essere a danno dei cittadini stranieri.

Pin It