Rapporto sull’applicazione della direttiva contro il lavoro irregolare nell’Ue

La Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio con una comunicazione pubblicata il 22 maggio 2014 ha inviato le informazioni relative all’applicazione della direttiva 2009/52/CE del 18 giugno 2009.

Il rapporto mostra come gli Stati membri proibisce l’impiego di stranieri in maniera irregolare e impone sanzioni finanziarie e amministrative contro i datori di lavoro, che, tuttavia, variano fortemente da Stato a Stato. Rimane spazio per forti miglioramenti in diverse aree che prevedono misure di protezione, come, ad esempio, il diritto di risarcimento e alla conoscenza dei propri diritti di lavoratori.Infine la Commissione invita a  rafforzare le ispezioni da parte delle autorità preposte, strumento fondamentale  per rendere efficace la lotta all’impiego e sfruttamento di lavoratori irregolari .

La comunicazione è all’esame delle Commissioni Giustizia e Affari Costituzionali  della Camera dei deputati.

Per saperne di piu’

DECRETO LEGISLATIVO: Attuazione della direttiva 2009/52/CE che introduce norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare

Le domande frequenti sulla Direttiva 2009/52/CE

Pin It