Pubblicato il n. 3/2021 della Rivista Diritto Immigrazione e Cittadinanza

On line il numero 3/2020 della Rivista “Diritto, Immigrazione e Cittadinanza” promossa da ASGI e Magistratura Democratica dal 1999. Dal 2017 la Rivista ha un sito internet dove pubblica i suoi contenuti gratuitamente on line. Di seguito il sommario.

Editoriale, di Paolo Bonetti

Saggi 

Reflections on human rights law as suitable instrument of complementary protection applicable to environmental migration
di Susanna Villani

Il principio di non refoulement ai tempi del Covid-19
di Maura Marchegiani

Le zone di transito aeroportuali: definizione, funzionamento e criticità alla luce della prassi
di Annapaola Ammirati, Valeria Capezio, Giulia Crescini e Adelaide Massimi

Dalla teoria alla pratica: il patrocinio a spese dello Stato come diritto sociale degli stranieri
di Antonello Ciervo

I meccanismi di regolarizzazione permanente in Europa: una prospettiva comparativa
di Maria Chiara Locchi

«Neanche per andare al bagno riuscivo a comunicare» – Potersi esprimere ed essere ascoltati: un’indagine pilota tra i minori stranieri non accompagnati
di Amalia Amato e Gabriele Mack

Stranieri che partecipano
di Tommaso Bertazzo

Commenti

L’affaire Shalabayeva, ovvero l’espulsione come paravento ad una extraordinary rendition. Profili penali
di Laura Ricci e Antonio Vallini

Garanzie informative e partecipative del richiedente protezione internazionale e limiti al sindacato giurisdizionale nella procedura di ripresa in carico di cui al reg. (UE) n. 604/2013. Nota a margine dei rinvii pregiudiziali alla Corte di giustizia
di Alessia Di Pascale

La regolarizzazione straordinaria del 2020: una prima analisi
di Vitaliana Curigliano e Francesco Mason

Il nuovo piano nazionale SAR 2020 ed i soccorsi in alto mare, tra prassi operative e diritto internazionale
di Fulvio Vassallo Paleologo

Rassegna di giurisprudenza europea

Corte europea dei diritti umani
Art. 3: Diritto alla vita e divieto di tortura e trattamenti inumani e degradanti – Art. 8: Diritto al rispetto della vita privata e familiare – Art. 4, Protocollo 4: divieto di espulsioni collettive.A cura di Marco Balboni e Carmelo Danisi.

Corte di giustizia dell’Unione europea
Domanda reiterata: casi di prima richiesta presentata in Paese terzo che applica il regolamento Dublino III – Protezione sussidiaria: valutazione del contesto di provenienza dell’interessato ai fini della determinazione del danno grave – Rimpatrio di cittadino di Stato terzo: rapporto tra divieto di ingresso e soggiorno e provvedimento di espulsione non attuato – Allontanamento del cittadino dell’Unione: criteri per appurarne la concretizzazione – Allontanamento del cittadino dell’Unione: possibilità di applicazione analogica di regole derivanti dalla direttiva 2008/115 – Assegni di natalità e maternità a favore di cittadini stranieri titolari di un permesso unico di lavoro: riconducibilità delle prestazioni alla sicurezza sociale – Sviluppo dell’associazione tra la Comunità economica europea e la Turchia: limiti al diritto di accesso all’istruzione generale e alla formazione professionale dei figli di cittadini Turchi in uno Statomembro 

Rassegna di giurisprudenza italiana

Allontanamento e trattenimento

ESPULSIONI: L’incidenza del diritto alla protezione internazionale su respingimenti ed espulsioni – I criteri di valutazione della pericolosità sociale posta a sostegno del decreto di espulsione– Profili formali – La convalida dell’accompagnamento  Allontanamento cittadino UE: legittimazione passiva.

TRATTENIMENTO: Avviso al difensore – Contraddittorio e proroga, presenza dello straniero trattenuto – Manifesta illegittimità dell’atto presupposto – Misure alternative al trattenimento – Motivazione – Precedente detenzione – Pericolo di fuga. 


Ammissione e soggiorno

Il visto di ingresso per motivo di studio – Visto di reingresso in Italia e normativa emergenziale a causa di pandemia

LA REGOLARIZZAZIONE 2020 (art. 103, d.l. n. 34/2020): Il comma 1, la prova della presenza prima dell’8 marzo 2020 e la sanabilità dei requisiti formali – Il comma 1 e la regolarità del procedimento amministrativo – Il comma 2 e il requisito dello svolgimento di attività lavorativa prima del 30.10.2019 – Il comma 2, il preavviso di rigetto e la sanabilità dei requisiti formali dell’istanza – Il comma 2, la titolarità di un permesso di soggiorno per richiesta asilo e la titolarità di contratto di lavoro in settore non previsto dalla normativa – Il comma 2, la modalità di presentazione della domanda amministrativa ed i rapporti tra fonti normative – Il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo: revoca del titolo di soggiorno per allontanamento dal territorio dell’Unione europea per un periodo superiore all’anno – Il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo: rilascio del titolo di soggiorno, valutazione dei redditi delle annualità precedenti e prognosi sul futuro – Il permesso di soggiorno in favore di vittime di violenza domestica

Asilo e protezione internazionale

LO STATUS DI RIFUGIATO: Appartenenza ad un particolare gruppo sociale – Opinioni politiche  

LA PROTEZIONE SUSSIDIARIA: D.lgs. 19.11.2007, n. 251, art. 14 lett. b) – D.lgs. 19.11.2007, n. 251, art. 14 lett. c) QUESTIONI PROCESSUALI: Provvedimenti cautelari di sospensiva – Procura alle liti – Domande reiterate – Audizione del ricorrente – Cause ostative PROTEZIONE UMANITARIA: Protezione umanitaria e criteri di valutazione: la comparazione secondo le Sezioni Unite – Protezione umanitaria, criteri di riconoscimento, violenze nel Paese di transito (Libia) – Protezione umanitaria: art. 8 CEDU e differenza rispetto all’art. 31, co. 3 TU 286/98 – Protezione umanitaria e minore età – Protezione umanitaria e povertà – Protezione umanitaria e diritto alla salute – Protezione umanitaria e vittima di tratta; inapplicabilità della nuova protezione speciale ex d.l. n. 130/2020  

La PROTEZIONE SPECIALE al di FUORI DELLA PROTEZIONE

INTERNAZIONALE I PROVVEDIMENTI EX REGOLAMENTO DUBLINO N. 604/2013 DUBLINO III: Bulgaria e carenze sistemiche del sistema asilo e di accoglienza – Il termine per la «ripresa in carico» 

LE MISURE DI ACCOGLIENZA: Accoglienza nel SAI e permesso per cure mediche – Accoglienza nel SAI di titolare di rifugio politico vulnerabile – Revoca delle misure di accoglienza – limiti

Famiglia e minori

FAMIGLIA: La normativa europea non osta a che il permesso per ricongiungimento familiare sia rilasciato o prorogato anche qualora l’identità dello straniero non possa essere esattamente accertata in mancanza di un titolo di viaggio – Diritto al ricongiungimento familiare del genitore del rifugiato. Irrilevanza della presenza di altri figli nel Paese in cui risiede il genitore infrasessantacinquenne, nel caso in cui tali familiari non siano in grado di mantenere il genitore – Condizioni per l’espulsione della donna in stato di gravidanza e del marito convivente della stessa ai sensi dell’art. 19, co. 2, lett. d), d.lgs. n. 286/1998 

MINORI
In tema di autorizzazione alla permanenza in Italia del genitore del minore ex art. 31, co. 3, d.lgs. n. 286/1998, la vulnerabilità di minori nati in Italia ed integrati nel tessuto socio-territoriale e nei percorsi scolastici, deve essere presunta, in applicazione dei criteri di rilevanza decrescente dell’età, per i minori in età prescolare, e di rilevanza crescente del grado di integrazione per gli altri minori

Non discriminazione

Accesso al patrocinio a spese dello Stato – Accesso agli alloggi pubblici – Contributo affitti – Buoni spesa – Risarcimento danni per omessa corretta informazione istituzionale 

Penale

La sentenza di non luogo a procedere emessa nei confronti dell’ex Ministro dell’interno da parte del Tribunale di Catania nel caso Gregoretti – La giurisdizione per i fatti commessi in alto mare – Riduzione in schiavitù e reati culturalmente orientati – Espulsione quale misura alternativa

Osservatorio europeo

Atti di indirizzo
Tutela dei diritti umani e politica esterna dell’UE in materia di migrazione – Nuovi canali per la migrazione legale – Consiglio europeo – Dichiarazione sulla situazione in Afghanistan 

Procedure in corso
Carta blu – Agenzia per l’asilo 

Atti adottati Certificato verde digitale per i cittadini di Paesi terzi – Sistema informazione visti 

Proposte legislativeMeccanismo di valutazione e monitoraggio del sistema Schengen 

Varie
Nuova strategia per l’area Schengen – Statistiche visti Schengen – Rapporto annuale sull’asilo e l’immigrazione – Rimpatrio e riammissione in Africa

Osservatorio italiano

Rassegna delle leggi, dei regolamenti e dei decreti statali: Attribuzione anche ad alcuni stranieri dell’assegno temporaneo per i figli minori. Problemi costituzionali ed europei – Limitazioni agli ingressi degli stranieri durante lo stato di emergenza nazionale derivante dalla pandemia di Coronavirus

Rassegna delle circolari e delle direttive delle Amministrazioni statali: Revisione dei procedimenti amministrativi concernenti le domande di attribuzione e di concessione della cittadinanza italiana – Equipollenza delle certificazioni vaccinali e di guarigione rilasciate in Stati extraUE – Vaccinazioni degli stranieri non iscritti al Servizio sanitario nazionale

Cittadini di paesi terzi: Asilo – Ingresso e soggiorno – Emersione – Lavoro

Recensioni e materiali di ricerca

– Report su La Tunisie entre la classification de «pays sûr» et la rèalité d’un pays à la dérive
di Romdhane Ben Amor, Martina Costa 

– Recensione a Migranti e lavoro, a cura di William Chiaromonte, Maria Dolores Ferrara, Maura Ranieri, Bologna, il Mulino, 2020.
di Barbara Pezzini 

Segnalazioni bibliografiche

La Rivista “Diritto Immigrazione e Cittadinanza”
La rivista, uscita per la prima volta nel 1999, promossa da ASGI e Magistratura Democratica, si propone come strumento di informazione e approfondimento, prevalentemente giuridico ma non solo, sui temi dell’immigrazione e dell’asilo e si rivolge a tutti i soggetti che operano nel settore (operatori giuridici, associazioni, enti locali, sindacati, scuole, università, uffici pubblici, ecc.). Scopo della Rivista è di dotare di strumenti conoscitivi coloro che operano nel settore dell’immigrazione, per meglio svolgere le funzioni di tutela e rappresentanza nei rapporti con la pubblica amministrazione ed in sede giurisdizionale. Ferma la sua impostazione, la Rivista, divenuta quadrimestrale col passaggio dalla versione cartacea , pubblicata dalla casa editrice Franco Angeli al sito on line con i contenuti gratuitamente disponibili dal 2017, ha inteso accentuare la sua vocazione all’analisi e all’approfondimento sia con l’intento di contribuire, soprattutto sotto il profilo giuridico, alla comprensione di un fenomeno sempre più complesso, sia con l’ambizione di porsi come laboratorio di riflessione e di confronto per politiche del diritto ispirate a quei valori che la nostra Costituzione e le Carte internazionali sui diritti umani proclamano.

Pin It