Anche il Tribunale di Firenze riconosce il diritto del titolare di permesso di soggiorno per lungosoggiornanti all’assegno a favore del nucleo familiare per l’anno 2012

Il Tribunale di Firenze ha confermato che i titolari di permesso di soggiorno per lungosoggiornanti hanno diritto all’assegno a favore del nucleo familiare in data anteriore alla legge n. 97/2013 in base all’art. 9 comma 12, lett. c del D.lgs. 286/98, come modificato dall’art. 1 del D.lgs. 3/2007 che attua la Direttiva europea 109/2003.

In virtù di questa norma i lungosoggiornanti possono “usufruire delle prestazioni di assistenza sociale, di previdenza sociale, di quelle relative ad erogazioni in materia sanitaria, scolastica e sociale, di quelle relative all’accesso a beni e servizi a disposizione del pubblico […]”. Il Tribunale continua affermando che l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori rientra sicuramente nel concetto di prestazione di assistenza sociale e che, quindi, l’art. 65 del 448/98 vada interpretato alla luce delle modifiche apportate dal D.lgs. 3/2007 e ampliando le categorie di beneficiari. Il Tribunale fiorentino conclude giudicando discriminatorio il diniego del Comune di Firenze e dell’INPS, posto che la negazione dell’assegno familiare derivasse esclusivamente dallo status di lungosoggiornante del richiedente.

Si ringrazia l’avv. Luigi Mughini, che ha assistito il ricorrente, per la segnalazione.

Il Tribunale di Firenze:

Tribunale_di_Firenze_ 2015

 

 

Pin It