Linee guida per la formazione degli operatori

Dal progetto di ricerca PROVIDE (PROximity on Violence: Defence and Equity) emergono le linee guida operative per operatori dei servizi e dei centri di accoglienza.

PROVIDE è un progetto finanziato dalla Commissione Europea con l’obiettivo di contrastare la violenza contro rifugiati e richiedenti asilo attraverso il consolidamento del networking e delle competenze in diversi ambiti professionali. Il progetto è stato condotto da un consortium che comprende 12 partner da 3 paesi europei diversi (Italia, Spagna e Francia).

Sulla base degli studi condotti e sulla sperimentazione del metodo formativo (condotta in Sicilia, Lombardia, Toscana, Parigi e Andalucia) sono state formulate le linee guida per chi lavora con rifugiati e richiedenti asilo (disponibili in un unico file in inglese, italiano, francese e spagnolo).

La ricerca qualitativa evidenzia le difficoltà degli operatori dei servizi e dei centri di accoglienza che affrontano un elevato turn-over; la mancanza di competenze specifiche sulla violenza di genere e di prossimità; la carenza di offerta formativa specializzata.

Le linee guida sono quindi suddivise in due parti: la prima riguarda le “buone pratiche” del percorso formativo; la seconda evidenzia le “buone pratiche” dell’accoglienza delle/dei migranti vittime di violenza.

Per rendere agevole ai formatori le linee guida sono state realizzate seguendo un percorso a schede che ripercorre gli eventi formativi, riprendendo i contenuti e gli approcci più significativi della formazione svoltasi nei territori target.

La seconda parte dedicata alle “buone pratiche di accoglienza” si basa su tre criteri – individuare, prevenire, curare – e segue anch’essa una struttura a schede che riguarda: i sistemi di accoglienza in Italia, Francia e Spagna e di alcune realtà locali; le buone pratiche di accoglienza e cura delle persone migranti vittime di violenza e il lavoro di rete (governance, protocolli, azioni); le criticità e le prospettive del sistema.

Pin It