I Comuni di Inzago, Cologno Monzese e Gallarate condannati per discriminazione in danno dei richiedenti asilo

Secondo il Tribunale di Milano, adottare le ordinanze sindacali sulla base della presunta pericolosità dei richiedenti asilo costituisce molestia discriminatoria per ragioni etniche e razziali; i comuni condannati a pubblicare la decisione e a risarcire il danno

La vicenda esaminata dal Tribunale di Milano nasce nel settembre 2017 allorché numerosi sindaci leghisti avevano adottato un unico modello di “ordinanza sindacale contingibile e urgente” con la quale avevano imposto una serie di oneri procedimentali a tutti i privati che intendessero mettere a disposizione i propri immobili per attività di accoglienza dei richiedenti asilo mediante convenzioni con la Prefettura.

Dopo pochi mesi,  gran parte delle ordinanze erano state revocate a seguito di interventi dei Prefetti che avevano segnalato l’illegittimità delle ordinanze e in qualche caso avevano anche proposto ricorso al TAR contro i Comuni.

Anche ASGI, NAGA e APN, assistite dagli avvocati Alberto Guariso e Livio Neri,  avevano proposto ricorso contro i Comuni che non avevano tempestivamente revocato le ordinanze (in Lombardia Inzago, Cologno Monzese, Gallarate e altri in provincia di Bergamo) facendo valere il carattere discriminatorio delle ordinanze che qualificavano la presenza dei richiedenti asilo come un pericolo per la salute pubblica e la sicurezza urbana.

Questa impostazione è stata pienamente accolta dal Tribunale di Milano (I sezione, giudice dott.ssa Paola Gandolfi, ordinanze del 21 e 22 novembre) che ha accertato il carattere discriminatorio delle ordinanze, ha  condannato i Comuni  a pubblicare la decisione su “La prealpina” e sul sito del Comune e a un risarcimento del danno “da discriminazione” nella misura simbolica di 1000 euro a favore di ciascuna associazione.

Le associazioni che hanno proposto ricorso esprimono soddisfazione per questa decisione che mette un freno a quell’opera di diffusione della paura e della avversione nei confronti dei richiedenti asilo perseguita da alcune forze politiche e spesso anche dalle istituzioni e che rischia di condurre alla demolizione del sistema di accoglienza.

ASGI – Associazione studi Giuridici sull’immigrazione

NAGA – associazione volontaria di assistenza socio-sanitaria e per i diritti dei cittadini stranieri, rom e sinti

APN – Avvocati per niente onlus

Tribunale di Milano, ordinanza 21.11.2018, est. Gandolfi, ASGI, APN e NAGA (avv. ti Guariso e Neri) c. Comune di Gallarate (avv.ti Monguzzi e De Vecchi)

Tribunale di Milano, ordinanza del 21.11.2018, est. Gandolfi, ASGI, NAGA e APN (avv. guariso e Neri) c. Comune di Inzago e Comune di Cologno Monzese (avv. ti Monguzzi e De Vecchi)

 

Pin It