Sentenza del Tribunale di Oristano sull’accesso degli infermieri stranieri ai concorsi pubblici

Il Tribunale di Oristano con sentenza 6.6.2014 ( est. Carboni) ribadisce il diritto di accesso ai concorsi pubblici per infermiere per tutti gli stranieri titolari di un permesso per lavoro, anche se non lungosoggiornanti, confermando cosi l’insufficienza della estensione introdotta con la ‘legge europea 2013’, che ha limitato l’accesso al pubblico impiego degli stranieri di...

“Kyenge torni nella giungla”. La sentenza di condanna del consigliere circoscrizionale trentino per diffamazione aggravata dall’odio razziale

Sono state rese note nei giorni scorsi le motivazioni con le quali il Tribunale penale di Trento, con sentenza pronunciata il 15 maggio scorso, ha condannato il consigliere circoscrizionale di Trento, Paolo Serafini, per il reato di diffamazione di cui all’art. 595 c.p. aggravato dalle finalità di odio razziale di cui all’art. 3 della legge...

Cassazione: dubbi di incostituzionalità delle limitazioni nell’accesso degli stranieri ciechi alle prestazioni sociali

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza della sez. lavoro n. 11053 del 20 maggio 2014, ha sottoposto alla Corte Costituzionale la questione di legittimità costituzionale dell’art. 80 c. 19 della legge 23.11.2000, n. 388, nella parte in cui subordina al requisito della titolarità della carta di soggiorno la concessione agli stranieri legalmente soggiornanti della pensione...

Cassazione e assegno INPS nuclei familiari numerosi. Riconosciuto il diritto anche ad uno straniero non lungosoggiornante

L’infinita vicenda dell’assegno famiglie numerose giunge per la prima volta in Cassazione e la Corte, dichiarando inammissibile il ricorso dell’INPS, conferma definitivamente il diritto alla prestazione di una cittadina senegalese non- lungosoggiornante che già si era vista riconoscere il diritto dal Tribunale e dalla Corte d’Appello di Milano. La decisione della Corte, benché indubbiamente signi...

Il divieto assoluto del ‘velo islamico integrale’ in Francia non viola la CEDU

Con la sentenza pronunciata il 1 luglio scorso nel caso S.A.S. c. Francia (n. 43835/11), la Corte europea dei diritti dell’Uomo ha ritenuto che la legge francese dell’11 ottobre 2010 che proibisce l’occultamento del volto negli spazi pubblici non determina una violazione della Convenzione europea dei diritti umani e specificatamente del diritto al rispetto della...

Comune di Verona: assegno di maternità comunale alle donne straniere anche non lungosoggiornanti

A seguito delle azioni giudiziarie antidiscriminazione promosse dai legali della sezione veneta dell’ASGI, il Comune di Verona, con determinazione dirigenziale n. 918 dd. 25 febbraio scorso, ha esteso anche alle cittadine straniere di Paesi terzi non membri dell’Unione europea in possesso di permesso di soggiorno ordinario e non lungosoggiornanti, l’accesso alla prestazione sociale familiare deno...

Corte costituzionale: edilizia residenziale pubblica, illegittimo il requisito di anzianità di residenza di otto anni

La previsione dell’obbligo di residenza da almeno otto anni nel territorio regionale, quale presupposto necessario per la stessa ammissione al beneficio dell’accesso all’edilizia residenziale pubblica (e non, quindi, come mera regola di preferenza), determina un’irragionevole discriminazione sia nei confronti dei cittadini dell’Unione, ai quali deve essere garantita la parità di trattamento rispe...